ASSISTENZA CLIENTI:
FAQ NEWSLETTER

Blog

Articolo del blog

media
30 marzo 2021

Cambio pannolino. Info e consigli.

Il cambio pannolino è un momento di grande intimità tra genitore e neonato. All’inizio è normale per sentirsi un po’ impacciati o non sapere come e quando va cambiato il pannolino: niente paura, ci saranno molte opportunità per imparare e migliorarsi.

Preparazione

La nostra raccomandazione principale è quella di preparare il tutto e tenerlo a portata di mano: pannolini, salviette, creme, body, tutto va posto in prossimità del fasciatoio o del piano dove cambiamo il pannolino.

In seconda battuta, un consiglio: non forzare il bambino perché si va di fretta o per altre ragioni personali. È importante prendersi il tempo necessario e assecondare i suoi movimenti, in maniera delicata, pur se il pargolo approfitterà del momento per cercare di sperimentare cose nuove, come girarsi o giocare con i genitori.

Cambio del pannolino

Prima di far loro indossare il panolino pulito, bisogna lavare delicatamente i genitali utilizzando un panno morbido, una salvietta imbevuta di olio o una salviettina umidificata e ricordandosi di procedere sempre dalla vagina/pene all’ano, onde evitare lo spostamento di batteri fecali da quest’ultimo alle parti intime.

Successivamente, asciugare bene la cute, tamponandola con cura o lasciandola asciugare all’aria. Applicare all’occorrenza un leggero strato di crema protettiva ed emolliente per evitare che l’urina e le feci aggrediscano la cute. Le creme protettive allo zinco sono perfette anche per difendere la cute dall’umidità.

Cosa fare in caso di irritazione

Quando la pelle del nostro piccolo si irrita, prima di tutto è importante sincerarsi che non ci siano infezioni, per poi prendere dei piccoli accorgimenti e far andar via l’irritazione in poco tempo:

  • asciugare e pulire la zona colpita a ogni cambio di pannolino;

  • applicare prodotti lenitivi, formulati appositamente per la pelle delicata del neonato;

  • cambiare regolarmente il pannolino.

Nei casi in cui l’irritazione si presenta accompagnata da infezioni fungine o batteriche, è necessario utilizzare farmaci specifici, come gli antinfiammatori, gli antifungini e/o gli antibatterici. Prima di farlo è altrettanto importante rivolgersi al pediatra per analizzare lo stato di salute della pelle del bambino.

In farmacia è sono reperibili alcune paste lenitive che accompagnano il naturale processo di rigenerazione della pelle e la proteggono dalla disidratazione, oltre a stabilizzare la naturale funzione di barriera della pelle.

Se vuoi approfondire l’argomento oppure chiedere semplici delucidazioni, non esitare a contattarci. Il nostro team di professionisti sarà lieto di risponderti.