ASSISTENZA CLIENTI:
FAQ NEWSLETTER

Blog

Articolo del blog

media
23 febbraio 2022

Cosa fare quando il neonato soffre di coliche?

Quando il neonato soffre di coliche, avverte dei dolori generati da processi di tipo fermentativo che portano una maggiore pressione sulle anse dell'intestino, e che fanno agitare il piccolo. Alcuni comportamenti che assume a causa di questi dolori possono farci capire che si tratta di colichette, come quando serra i pugni o porta le gambe sull'addome, in genere insieme a una maggiore irritabilità e al volto costantemente arrossato.

È solitamente conseguente all’immaturità dell’apparato digerente, insieme ad aspetti quali:

  • Troppi gas presenti nell’apparato digerente, solitamente in seguito a uno squilibrio della flora intestinale.

  • Eventuali allergie o intolleranze al latte o a qualche alimento assunto dalla madre, quando il neonato viene allattato al seno.

Parliamo di un disturbo che si manifesta spesso dopo la poppata ed è spesso acuito dalla stanchezza e dagli stimoli continui che provengono dall’esterno. Ci teniamo a tranquillizzare i neo-genitori, in quanto si tratta di un disturbo che non necessita particolari trattamenti, l’importante è rivolgersi al pediatra, soprattutto se ai sintomi di cui sopra si accostano febbre e rigidità nelle articolazioni, così come segnali che fanno pensare a occlusione intestinale.

Cosa fare

Gli studi non sono ancora riusciti a trovare un trattamento ben definito per questo disturbo, ma sono note le buone abitudini da adottare per ridurne i sintomi:

  • Su tutte, la posizione anti-colica e la prima contromisura da prendere: si mette il bambino a pancia in giù sul proprio braccio, con la testa nell’incavo del gomito. Lo si può dondolare e dargli delle leggere pacche sul sederino, per supportare la fuoriuscita di gas.

  • È bene diminuire gli stimoli esterni, quali luci e rumori forti.

  • Può essere sicuramente utile fargli un bagnetto che apporti relax.

  • Fare dei piccoli massaggi sulla schiena o sulla pancia.

  • Uscire per fare una passeggiata in luoghi tranquilli.

Riteniamo fondamentale ricordare quanto sia importante consultare il pediatra se il disturbo è grave e non migliora: solitamente vengono indicati farmaci come il simeticone e il cimetropio bromuro, utili per diminuire i sintomi conseguenti alla presenza di una alta quantità di gas e di spasmi.

Se vuoi approfondire l’argomento o hai qualche domanda, contattaci. Il nostro team di professionisti sarà felice di risponderti.