ASSISTENZA CLIENTI:
FAQ NEWSLETTER

Blog

Articolo del blog

media
13 gennaio 2023

Come proteggere la pelle dal freddo

Le basse temperature sono le protagoniste indiscusse protagoniste dell’inverno: per cui diventa fondamentale sapere come proteggere efficacemente la pelle dal freddo.

Gelo, vento e pioggia infatti mettono a dura prova la cute, la rendono arida, paonazza e con qualche macchia rossa qua e là. Il freddo inoltre restringe i vasi sanguigni: più la pelle è sensibile e di per sé predisposta di natura alla secchezza, maggiore sarà la disidratazione provocata dalle basse temperature.

Ecco allora, per voi, dei consigli utilissimi su come proteggere la pelle dal freddo.

  1. Nutrire il corpo con un olio naturale: L’idratazione perfetta può essere ottenuta applicando un olio cosmetico subito dopo aver fatto la doccia. A differenza delle creme, gli oli sono molto più consigliati in quanto in grado di nutrire e idratare molto più a fondo la pelle secca. L’olio per eccellenza è l’extra vergine di oliva, grazie alle sue infinite proprietà benefiche sulla pelle.

  2. Rimani sempre idratato: È una regola fondamentale: bere tanto è importantissimo in ogni periodo dell’anno. Anche in inverno, quando ci sembra di avvertire un minor percezione della sete. In questo periodo ne possiamo approfittare per incrementare il consumo di bevande calde, come tè e tisane. Bere molto è fondamentale per difendere la pelle dal freddo.

  3. Non utilizzare saponi che abbiano profumazioni aggressive: Non tutti sanno che utilizzare saponi con un’alta concentrazione di profumo porta la pelle a disidratarsi. Questo perché tutte le componenti che vengono aggiunte al detergente basico possono provocare intolleranze alla cute.

  4. No a docce e bagni caldi prolungati: Può sembrare un controsenso, ma trascorrere parecchio tempo sotto una doccia bollente al termine di una lunga giornata trascorsa al freddo non rappresenta il toccasana ideale per la nostra cute. Per essere certi di non danneggiarla e di proteggere la pelle dal freddo, è consigliabile utilizzare acqua tiepida o comunque non superare i 36-37 gradi di temperatura. L’acqua troppo calda infatti priva la cute della propria barriera protettiva naturale, il che può renderla disidratata e vulnerabile.

  5. Preferire gli ambienti umidi: Si sa, la pelle si secca ancora di più se l’ambiente circostante è freddo e secco. La presenza di umidità, invece, contrasta questo fenomeno e aiuta a mantenere la pelle idratata. Per umidificare la casa è sufficiente ricorrere a un sifone pieno di acqua posizionato sul calorifero. Se invece preferite potete anche optare per un umidificatore d’ambiente elettrico che può essere posizionato in qualsiasi ambiente se ne abbia bisogno.